Un PoNtE PeR …

il ProgettO

dove:Convento S.Giacomo – Cingoli – Mc   

inizio lavori: luglio 2003

cosa: Centro d’accoglienza per ragazze madri

come: eheheh!! PrOvViDeNzA e tanti tanti amici

4 commenti »

  1. Signore, che pensi ai gigli del campo e agli uccelli dell’aria, li vesti e
    li nutri e li fai prosperare, manifesta anche su di me la tua provvidenza
    paterna. Aiutami, mio Dio:poiché la nostra salvezza può venire
    soltanto da uomini onesti e buoni, metti nel loro cuore il senso della
    giustizia, dell’onestà e della carità. Guarda, o Padre, la nostra
    famiglia, che fiduciosamente aspetta da te il pane quotidiano. Rasserena
    la nostra vita, fortifica i nostri corpi, perché possiamo corrispondere
    più facilmente alla tua grazia divina e sentire su di noi,
    sulle nostre preoccupazioni e angustie, il tuo amore paterno.

    Giovanni Battista Montini

    Commento di Alberto — febbraio 28, 2006 @ 7:21 pm | Rispondi

  2. Signore, in Te confido.
    Conosci la mia esistenza, sai il mio dolore.
    Hai visto i miei occhi piangere,
    il mio viso triste, il mio corpo sofferente
    e la tristezza che ha percorso la mia anima.
    So che sto compiendo nella mia vita
    ciò che manca ai dolori della tua croce.
    Molte cose mi fanno soffrire:
    l’incomprensione, la solitudine, i dubbi,
    i pericoli, i contrattempi, le difficoltà.
    Però vivo, con la sicurezza
    che la morte, la vita,
    il presente, il futuro,
    le forze dell’universo, nessuna creatura
    mi separeranno mai dal Tuo grande amore.
    So che disponi, anche il dolore,
    per il bene di quelli che ami.

    Anonimo

    Commento di Alberto — marzo 2, 2006 @ 4:53 pm | Rispondi

  3. Sii benedetto, o Dio, che sei così grande, così luminoso e così buono.
    Sii benedetto, o Dio, per essere Colui che è che non prende niente da
    nessuno, non riceve niente da nessuno.
    Sii benedetto, perché sei solo intelligenza e amore, una luce immateriale
    che nulla potrebbe oscurare, una bontà che nulla potrebbe mai
    rimpicciolire.
    Sii benedetto, o Dio, perché stai al di là del mio sguardo e tuttavia stai
    in cima alla mia fede e al mio amore.
    Sii benedetto, o Dio, perché sei l’infinito che si apre a me e sei la
    beatitudine che mi chiama.

    L. F. Lebret

    Commento di Alberto — marzo 5, 2006 @ 2:51 pm | Rispondi

  4. ciao Bea.Ti volevo invitare a te e i tuoi amici ad un musical che stiamo organizzando nella mia parrocchia con un gruppo di giovani. il titolo è WOW! Parla della vita di Gesù dalla nascita alla morte

    Commento di Alberto — febbraio 25, 2007 @ 3:00 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: